Luci sul mare di Portogaribali di notte

Fotografia notturna sul mare a Portogaribaldi, Ferrara (prima parte)

La cosa bella della fotografia è che ti può portare ovunque, in qualunque momento. Se l’idea ti entra nella testa, se pensi “beh, perché non andare lì a fare qualche foto”, difficilmente poi si riesce a resistere.

Venerdì sera, usciti dall’ufficio, avevamo la mente sgombra grazie al weekend appena iniziato, e abbiamo deciso di sentirci per telefono dopo cena, per organizzare una sessione serale di fotografia a Ferrara. La luna nel cielo, come i telegiornali avevano preannunciato, era semplicemente spettacolare, bianchissima e luminosissima, e quindi era un’occasione da non perdere.

Non voglio raccontare quello che ci siamo detti per telefono io e Bruno, dato che quella che abbiamo discusso è un’idea che potremmo ritirare fuori a breve, ma, diciamo la verità, quella sera lo stare in città non ci soddisfaceva. Non volevamo usare la luce artificiale, ma quella della luna, così bianca e forte. A questo punto a Bruno è venuta l’idea, forse ispirata dal fatto che è da tempo che discutiamo su come organizzare un percorso fotografico nelle Valli di Comacchio…. “perché non andiamo a Portogaribaldi a fare foto?”. Per la cronaca, erano le nove di sera passate e il posto si trova a più di 60 km di strada (con nebbia). L’idea mi ha affascinato subito e giusto il tempo di caricare un po’ la batteria della mia Canon siamo partiti con la seguente attrezzatura:

  • 2 treppiedi [1 Manfrotto con testa 496RC2, 1 Bilora con testa a tre movimenti Professional Combi II]
  • 2 Canon EOS 550D
  • 1 Canon IS 18-55mm
  • 1 Canon L 70-200 f/4 IS
  • 1 Sigma 8-16 DC
  • 1 Pentax 50mm f/1.4
  • kit pulisci obiettivo

Siccome il nostro programma prevedeva una serie di fotografie in spiaggia, abbiamo deciso di munirci di jeans e scarponcini, dato che in questo periodo non viene fatta alcuna pulizia e il rischio di pestare oggetti poco piacevoli è alto, specie dove il buio è quasi totale. La temperatura era quasi mite, ma sapevamo che con la notte il freddo sarebbe arrivato, e dunque ci siamo ben coperti. Speravamo che fosse possibile riprendere la luna riflessa sull’acqua, e poi lasciare che il posto ci ispirasse.

Arrivati sul posto abbiamo montato l’attrezzatura e siamo andati in spiaggia, e appena allontanati di pochi metri dai lampioni delle strade, siamo subito stati accolti dal buio e dal rumore del mare.

Vai alla seconda parte >>

Spiaggia di Portogaribaldi di notte

L'autore / Paolo Niccolò Giubelli

paoloniccolo.giubelli@gmail.com

Paolo Niccolò Giubelli nasce a Ferrara il 29 agosto 1983. Frequenta il liceo scientifico e poi ottiene la laurea specialistica in Ingegneria Informatica all'Università di Ferrara. Appassionato fin da piccolissimo d'informatica, nel 2006 è cofondatore dell'azienda ITestense di Ferrara, in cui da allora lavora come esperto di comunicazione sul web. Qui capisce che il ruolo dell'immagine, e quindi della fotografia, è fondamentale. Dal 2010 è cofondatore, assieme all'amico e collega Bruno Faccini, del blog "Occhio Del Fotografo". Dal 2021 si interessa di fotografia analogica.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più, consulta la nostra Cookie Policy

Chiudi