Formato fotografico “grezzo” usato solo per lo scatto e il fotoritocco, per via della sua pesantezza e grande capacità di mantenere memorizzati tutti i dettagli della foto catturati dal sensore, consentendo così spesso il recupero di parti dell’immagine troppo buie o illuminate. A differenza del formato JPEG infatti non comprime l’immagine e quindi non c’è alcuna perdita di dettaglio. È considerato spesso un “negativo” digitale, anche se la definizione è errata un quanto l’immagine non è in negativo, bensì è semplicemente non elaborata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più, consulta la nostra Cookie Policy

Chiudi