Formato standard per la memorizzazione delle fotografie. La sua compatibilità è di fatto assicurata su tutti i sistemi e tutte le piattaforme. Deve il suo successo alla grande efficienza con cui riesce a comprimere le immagini rendendole più leggere da archiviare, trasmetterle via internet o via email. La compressione JPEG è regolabile con un parametro che va da 1 (minima qualità, minima dimensione del file) a 12 (massima qualità, massima dimensione del file). Spesso in fotografia si contrappone al formato RAW. In realtà spesso è consigliabile scattare in RAW, e al termine del fotoritocco salvare in JPEG.

← Torna al dizionario dei termini fotografici

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più, consulta la nostra Cookie Policy

Chiudi