Composizione: sezione aurea o golden rule

Dopo la regola dei terzi, ecco un’altra tipologia di composizione: la sezione aurea (detta anche golden rule). Ispirata dalla natura e ripresa da altre forme artistiche, la sezione aurea può essere usata anche in fotografia. Vediamo almeno tre modi diversi di usarla in questo video tutorial!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Se sì, ci farebbe davvero piacere se volessi condividerlo sui social network usando i pulsanti qui sotto. Se poi non vuoi perderti nemmeno un nostro video o articolo, clicca su “Mi piace” nella nostra pagina Facebook, iscriviti al nostro canale YouTube, oppure seguici su Instagram, su Twitter e abbonati gratuitamente al nostro feed RSS! Grazie!

Condividi:

Autore: Paolo Niccolò Giubelli

Paolo Niccolò Giubelli nasce a Ferrara il 29 agosto 1983. Frequenta il liceo scientifico A.Roiti e poi la facoltà di ingneria informatica di Ferrara, dove si laurea nel 2007. Appassionato fin da piccolissimo all'informatica, nel 2006 è cofondatore dell'azienda ITestense di Ferrara, in cui da allora lavora nel settore internet, dove capisce che il ruolo dell'immagine, e quindi della fotografia, è fondamentale. Dal dicembre 2010 è cofondatore, assieme all'amico e collega Bruno Faccini, del blog "Occhio Del Fotografo", nato dall'idea di fondere la nostra competenza sul mondo internet con il nostro hobby preferito: la fotografia.

Condividi post su

22 Comments

    • Siete in gamba ragazzi, anche se potrei essere benissimo vostro padre quindi un pò lento nel comprendere le cose, voi mi avete dato modo di trovare giovamento e nuove curiosità con le vostre chiare ed esaurienti lezioni. Mandi e cercate di farvi vedere più spesso se ne avete la disponibilità.

      Post a Reply
  1. Davvero interessante… Ecco spiegato il motivo perché alcune foto "insospettabili" sembrano più belle rispetto ad altre. Non vedo l'ora di mettere in pratica i vostri consigli, siete grandi!!

    Post a Reply
  2. Siete stati i primi che avete catturato la mia attenzione….Continuate così vi seguo sempre!

    Post a Reply
  3. Io ho provato con il CAD a costruire la spirale, della sezione aurea, su una mia foto, ma non mi trovo con le proporzioni di immagine. Dove sbaglio?
    In pratica se prendo un fotogramma 24×36 mm e faccio la prima divisione, quindi un quadrato di 24×24 mm, mi rimane un rettangolo 12×24 che alla seconda divisione diventano due quadrati. Questo vale anche con i formati dx ed altri, che sono comunque nelle stesse proporzioni: 2:3 .
    Quindi come deve essere il rettangolo da applicare sulle foto?

    Post a Reply
    • Nutro anche io la stessa perplessità. Nella classiche proporzioni fotografiche il lato corto è 2/3 di quello lungo. Quindi già la prima linea verticale cadrebbe esattamente nello stesso punto di quella disegnata con la regola dei terzi!

      Post a Reply
  4. Complimenti per la lezione semplice e molto chiara.

    Post a Reply
  5. Ragazzi siete forti, se sono riuscito a capire io state tranquilli che vi spiegate molto chiaramente ed in modo esaustivo. Mandatemi novità se ne avete sulle tecniche recenti, tenendo conto che sono un’anziano principiante che usa una canon 12000 quindi di basso livello. Mandi e grazie.

    Post a Reply
  6. Complimenti, veramente bravi, mi state insegnando tantissime cose. 😉

    Post a Reply
  7. Spiegazione fluente e chiara. Mi sono imbattuto per caso nel vs. sito e lo trovo indubbiamente semplice, diretto ed interessante. Credo che mi fermerò per gli spunti di supporto all’attività di fotoamatore. Grazie

    Post a Reply
  8. Bravi. Un saluto dall’Albania 🙂

    Post a Reply
  9. Molto ben fatto. Semplice e chiaro. Cartier-Bresson in una intervista affermava che in alcune sue foto le regole della sezione aurea sono rispettate al millimetro!

    Post a Reply
  10. Molto bravi,interessante tecnica.

    Post a Reply
  11. Con voi ho imparato molto, sono passato dalla modalità “cuoricino” alla modalità M…
    Peccato che il sito sia fermo da mesi…

    Marco

    Post a Reply
  12. seguo il vostro canale ma potete spiegarmi in parole più semplici la differenza e quando usare la regola dei terzi e la regola aurea

    Post a Reply

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *